Scrambler 1200: è nata una nuova leader

Fuoristrada serio, stile classico

La Scrambler fa parte del DNA di Triumph. Negli anni ’50 la Triumph ha fatto da apripista con le migliori moto per prestazioni, quando i piloti correvano nel deserto in condizioni di sporcizia, terra, polvere e sabbia.

Queste erano le originali slitte del deserto che ispirarono le prime Scrambler di produzione – le iconiche TR6 SC e T120 TT… le moto che Steve McQueen portò sulla sabbia e che aiutarono Bud Ekins a conquistare la gloria del deserto.

Attualmente, Triumph ha adottato tutta la sua esperienza e decenni di lignaggio fuoristrada per creare qualcosa di veramente incredibile.

Scopri la nuova gamma Scrambler 1200. La performance avventurosa incontra lo stile classico.

La rivelazione

Lanciate all’ExCel di Londra durante un evento di gare dal vivo la scorsa notte, le Scrambler 1200 hanno già provocato una scossa nel mondo del motociclismo.

Le aspettative sono state certamente superate e persino aumentate con la notizia che il pilota del deserto e l’icona americana degli stuntman, Ernie Vigil, è pronta a prendere la nuova moto per competere nell’estenuante Baja 1000.

“La moto è ottima. L’ho provata nel deserto per Baja e le sospensioni sono una ottimali. Ho provato a farle toccare il fondo e non ci sono riuscito! La cosa incredibile è che tutte le Scrambler presenti qui questa sera, e quella su cui correrò nel deserto, sono completamente a stock, a parte qualche piccola modifica. Sono costruite per un pesante uso fuoristrada e pronte per l’uso”.

Ernie Vigil con il Chief Commercial Officer di Triumph, Paul Stroud

È nel sangue

La storia della Scrambler è veramente una storia di Triumph. All’inizio, i piloti utilizzavano le Triumph in stock come modello da modificare per il fuoristrada. Quale risposta a un sempre maggiore desiderio di “colpire il terreno”, Triumph ha realizzato i primi Scrambler di produzione negli anni ’50.

Queste Triumph altamente collezionabili erano moto da corsa dedicate con esclusive modifiche al motore e alle sospensioni, fatte su misura per garantire prestazioni fuoristrada agili, che le rendevano l’arma preferita di piloti professionisti come Evel Knievel – che scelse la T120 TT per il suo salto attraverso le fontane di Caesar’s Palace – nonché per le corse nel deserto.

Per i motociclisti che gareggiano nelle gare più estenuanti del pianeta, da Big Bear Hare and Hound, International Six Day Trials e Baja 1000, queste erano le moto contro cui non mettersi contro.

Tornando al 2006, Triumph ha ridefinito il termine che ha contribuito a creare con le prime Scrambler Triumph di epoca moderna, ciò che ha dato il via al nuovo mondo di Scrambler che vediamo oggi. Ora sono destinate a fare da pioniere alla prossima generazione di Scrambler, tutto stile e prestazioni…

A new benchmark

A brand-new range focusing on true off-road performance, the Scrambler is unique in class. Launching in two specifications – the XC and higher spec XE – the 1200cc high-powered Scramblers set a new benchmark in performance and capability.

The XC is a genuine all-purpose road and off-road bike, whereas the XE – while being great on the road – is set up for more extreme off-road performance.

At its heart, the high-powered 1200cc twin engine has a specific Scrambler tune and delivers a thrilling 110Nm @3950rpm, matched only by a deep, punchy soundtrack courtesy of  a 2-into-1 high pipe with stainless steel headers and brushed stainless steel silencers. Its charismatic 270 firing interval delivers the power in a smooth, linear way through a six-speed gearbox.

This really is a new level in terms of performance – a huge 38% more power than the 2019 Street Scrambler 900. The Scrambler 1200 will deliver its power low down and across the mid-range for optimal control for off-road.

Tecnologia rivoluzionaria

Non si tratta tuttavia solo di potenza. Si tratta di moto integrate da una vasta gamma di tecnologie all’avanguardia, studiate per personalizzare le prestazioni in base alle strade e ai terreni.

Gli strumenti TFT di seconda generazione consentono fino a sei modalità di guida e la XE avanza ad un altro livello con ABS ottimizzato in curva e controllo della trazione.

Tutta la tecnologia è splendidamente integrata, con cubi di commutazione e un joystick a 5 direzioni, interruttori retroilluminati e illuminazione interamente a LED, per non parlare della frizione con coppia assistita, dell’accensione senza chiave e del controllo automatico della velocità. La versione XE prevede anche manopole riscaldate di serie.

Superando ogni limite, la Scrambler 1200 è la prima al mondo a disporre di un sistema di controllo GoPro integrato e di un sistema di navigazione turn-by-turn, nato dal primo modello Triumph con accessori Bluetooth, dotato anche di un’opzione di controllo del telefono e della musica.

Stile Scrambler

I dettagli Signature Scrambler mantengono XC e XE saldamente in contatto con le radici degli anni ’60, offrendo tuttavia uno stile Scrambler del 21° secolo, un serbatoio del carburante scolpito uniformemente, ruote con allacciatura laterale ottimamente progettate e una classica sella.

La XE vanta alcuni extra adatti al suo estremo potenziale fuoristrada: paramani con leva in alluminio, leva MCS Brembo, finitura del manubrio argento e forcelle in oro. Per ogni moto, sono disponibili due schemi di verniciatura. La XC è disponibile in Nero corvino / Nero opaco o Verde cachi / Verde scuro, mentre la XE in Bianco Fusion / Verde scuro o Blu cobalto / Nero corvino.

In linea con le altre offerte Triumph, la Scrambler è dotata di una grande quantità di accessori personalizzati.
Più di 80 opzioni di personalizzazione della Scrambler, sono indice di molte possibilità di personalizzazione.

Sospensioni serie

Personalizzata per essere eccezionale su strada, ma prima nel suo genere per le potenzialità fuoristrada, Triumph ha sviluppato un telaio su misura per entrambe e ha collaborato con Ohlins per fornire un unico set di sospensioni posteriori a due molle completamente regolabile.

Progettate a garanzia di straordinarie capacità fuoristrada e un’enorme altezza da terra, queste unità sono ispirate ai primi motocross degli anni ’70, offrendo tuttavia un livello completamente nuovo di prestazioni.

Le forcelle Showa in testa completano il pacchetto di sospensioni, completamente e totalmente regolabili, che conferma che queste Scrambler 1200 sono ottimali per l’utilizzo su terreni difficili.

Fatti ispirare

Lanciata con due kit d’ispirazione per mostrare come queste moto sono allo stesso tempo classiche nello stile, ma estreme nelle prestazioni, i kit ‘Escape’ ed ‘Extreme’ mostrano ai motociclisti ciò che è possibile fare con gli accessori offerti.

La capacità estrema e lo stile stupendo fanno della Scrambler 1200 un vero affare. Attraverserà i continenti e scalerà le rocce al meglio, facendosi tuttavia notare al parcheggio.

Un’incredibile miscela fra look, nel tradizionale stile Triumph, e prestazioni d’avventura, la Scrambler 1200 ridefinisce il significato dell’omonimo titolo Scrambler.

: