Ispirazione: Big Trip

Mark Holmes on his world motorcycle tour on a Triumph Rocket X

Rocket Man: la lettera

La lettera che il triumphista Mark Holmes ha scritto all’uomo distrutto che era prima di questa avventura

L’ultima parte del viaggio epico di Mark. Scopri le altre tappe: Parte 1, Parte 2, Parte 3 e Parte 4.

Caro Mark,

Non crederai mai a tutto quello che mi è successo. Fatico a crederci io stesso. Dopo un anno e mezzo in giro per il mondo sulla mia bellissima Triumph Rocket X, sono una persona diversa.

So che ora ti senti distrutto: dopo 39 anni di matrimonio, tua moglie, la tua migliore amica e la tua anima gemella Sue ha perso la sua coraggiosa battaglia contro il cancro e la tua azienda di oltre trent’anni è finita in amministrazione controllata. Ma fidati di me: starai bene. Se hai dubbi su ciò che stai per fare, partire all’avventura intorno al mondo, condividere le tue passioni e il tuo amore, chiedere alle altre persone che popolano questo nostro pianeta di darti qualcosa in cambio… Non averne. Fallo e basta.

A metà strada nel mio giro del mondo: Uluru/Ayers Rock, Australia

Sue sarà sempre con te durante il tuo viaggio e a metà strada farai persino bungee jumping dal ponte in Nuova Zelanda dove ha avuto inizio la vostra storia d’amore. So che ora per te è difficile da credere. Ma devi fidarti di me.

Cambierai la vita di almeno una persona, ma di questo ti parlerò più avanti, e salirai fino al campo base dell’Everest, ti immergerai nella Grande barriera corallina, andrai a pesca di piranha sul Rio delle Amazzoni, ti innamorerai del Taj Mahal, ti bagnerai con gli schizzi delle cascate dell’Iguazú, sentirai nel sangue il ritmo di Rio e scoprirai che gli abitanti dell’Iran sono i più ospitali al mondo.

Sai già dai tuoi precedenti viaggi negli Stati Uniti che la Rocket cattura l’attenzione. Sfrutta la situazione per diffondere il tuo messaggio: fumare non è intelligente, andare in moto sì. E non preoccuparti della solitudine: quando guidi una moto come questa, troverai sempre nuovi amici, perché la gente vorrà fermarsi ad ammirarla e fare quattro chiacchiere.

Se la lingua e il tempo lo permettono, le persone ti faranno qualche domanda. Che cilindrata è? Quanti cilindri ha? Quanti litri tiene il serbatoio? Da dove vieni? Dove vai? Perché viaggi da solo? Che lavoro fai?

Quando dirai che vieni dal Regno Unito, goditi la loro espressione: gli occhi che si illuminano, la bocca aperta e la mascella per terra. Poi osservali mentre cercano di immaginare come sarebbe vivere un’avventura del genere.

Dopo che te ne sarai andato, saprai per certo di aver portato qualcosa nelle loro vite. Continuano a seguirmi, commentare e fare domande sui social media anche ora che sono tornato. La scintilla si è trasformata in un sogno e sono sicuro che ti farà molto piacere sapere di aver cambiato la vita delle persone.

Come ti accennavo prima, una donna in particolare ha superato di gran lunga qualsiasi altro incontro. Mi sono fermato a far colazione in un baretto a Auckland, in Nuova Zelanda, e c’eravamo solo lei e io, vestito dalla testa ai piedi in pelle nera, con il casco sul tavolo. Abbiamo iniziato a chiacchierare, avevamo più o meno la stessa età e dopo pochi attimi, con le lacrime agli occhi, stavamo parlando della perdita dei nostri compagni di vita. Stava ancora lottando con il suo enorme dolore, ma sembrava sinceramente presa dalla mia positività e dalla mia ambizione di ricercare qualcosa di diverso nel mondo. Le ho lasciato il mio bigliettino e sono ripartito.

Qualche ora più tardi mi ha mandato una lunga e-mail. “Mark, mi hai cambiato la vita. Ho deciso che lo farò. Imparerò a guidare una moto e partirò per vivere la mia avventura”. Le ho indicato la concessionaria Triumph del luogo, che avevo visitato il giorno prima. Ci siamo tenuti in contatto e mi ha presentato suo figlio, anche lui motociclista.

Mark Holmes davanti all’Ace Cafe di Londra

Per un po’ non ci siamo sentiti, poi ho ricevuto la splendida notizia che aspettavo da tempo. Una sua foto con la patente. Aveva superato l’esame! Ora ha comprato una moto e sta organizzando per quest’estate un viaggio nell’Isola del Sud, in Nuova Zelanda, insieme al figlio. L’anno prossimo viaggerà in Europa con moto a noleggio. Non potrei essere più felice per lei.

Saranno le persone che incontrerai, le conversazioni, i legami che si creeranno a rendere straordinario il tuo viaggio. Ti aiuteranno a venire a patti con il tuo dolore e a scoprire ciò che in realtà già sapevi fin dall’inizio… La cosa più bella della vita è imparare ad amare, ed essere amati. 

Sarai così orgoglioso e fiero del tuo viaggio che ti impegnerai a condividerlo con altri per ispirarli a seguire i tuoi passi per molti anni a venire. E il merito è dell’attenzione che io e la Rocket siamo riusciti a catturare.

Caro Mark, segui i consigli dell’uomo nuovo che diventerai. Con affetto,

Mark