Ispirazione: Big Trip

Patagonia: il mondo, in una settimana

Una Triumph Tiger ai confini del mondo

Una delle ultime grandi terre selvagge al mondo, la Patagonia racchiude meraviglie scolpite dagli dei del motociclismo ed è un luogo creato apposta per farti scoprire il mondo intero in una settimana.

Un luogo remoto, incredibile e meravigliosamente variegato, dai vulcani e i canyon a nord fino alle temperature estreme dei ghiacciai e delle montagne a sud, è il parco giochi ideale per ogni pilota Adventure che si rispetti.

Plasmata dalle influenze geografiche delle Ande e del Campo di ghiaccio patagonico, si estende dai ghiacciai di Torres del Paine e del monte Fitz Roy al selvaggio arcipelago della Terra del Fuoco nella punta più meridionale.

Un viaggio lungo i 1.200 chilometri della Carretera Austral nelle montagne occidentali o i 5.000 chilometri della Ruta 40 permette di rendersi conto delle effettive dimensioni di questa regione a cavallo fra Argentina e Cile, separata nel mezzo dalle Ande.

Ti stiamo tentando? Eccoti una breve guida su cosa aspettarti…

Com’è il terreno?

Una percentuale relativamente alta di strade non asfaltate o di ghiaia, ma nulla che un motociclista Tiger esperto di offroad non possa facilmente gestire. Fai un po’ di pratica prima di partire.

La Ruta 3 principale è asfaltata e poco trafficata, ma c’è un “ma”. Un grosso “ma”. Tra un benzinaio e l’altro passano parecchi chilometri. Fai il pieno appena puoi.

Perché preoccuparsi?

Se uno scenario mozzafiato ancora non ti basta, che te ne pare di poter raccontare a tutti di aver guidato fino al punto più a sud del pianeta percorribile su strada?

Ushuaia è una landa selvaggia apparentemente interminabile, con impressionanti campi di ghiaccio dove affiorano enormi rocce, chilometri e chilometri di steppa sterminata e laghi luccicanti di un color turchese così intenso da sembrare dipinto.

Scarsamente popolata e ancora per lo più incontaminata, offre comunque strutture dove alloggiare, come le capanne in riva al lago, o dove assaporare l’agnello arrosto specialità della regione e alcuni dei migliori vini rossi al mondo.

Ti può bastare?

Com’è l’esperienza di guida?

Le strade sono generalmente ben tenute e il traffico è scarso fuori dalle città principali. Se hai un minimo di esperienza con l’offroad, i tratti non asfaltati o con ghiaia non sono eccessivamente difficili… in realtà i pericoli maggiori che puoi incontrare sono le raffiche di vento, gli ambulanti a bordo strada e la fauna locale.

Il nandù, un grosso uccello simile a uno struzzo, la vigogna, una versione più piccola ma più veloce dell’alpaca, e il guanaco, molto simile a un lama, hanno tutti una cosa in comune: nessun senso della strada.

Quando organizzare il tour?

I mesi più caldi e indicati sono da dicembre fino all’inizio di marzo, ma ricorda che in questo luogo non è insolito provare sulla propria pelle tutte e quattro le stagioni in un giorno solo.

Vento forte, piogge torrenziali dalle Ande, caldo torrido e pungente freddo notturno: ricorda di portare tutto il necessario per affrontare ogni situazione immaginabile. Grazie a uno strato interno isolante e a uno strato esterno traspirante e impermeabile, potrai cambiarti con la stessa rapidità con cui cambia il tempo.

Dove soggiornare?

La zona è ricca di campeggi e potrai anche piantare la tenda in qualche angolo remoto e selvaggio. Se invece preferisci un posticino più rilassante, troverai numerosi hotel e cottage. Cerca di evitare l’alta stagione da novembre a marzo, quando i prezzi nelle località più frequentate dai turisti tendono a lievitare.

Come arrivare?

Se vuoi spedire via mare la tua Triumph ti occorreranno circa sei settimane ma è senza dubbio l’opzione migliore a un costo di £ 800 a tratta dall’Europa. Il trasporto aereo costa circa il doppio, ma se sei già negli Stati Uniti non hai scuse per non fare questo viaggio.

In alternativa puoi cercare una delle sempre più numerose società di noleggio per vedere se hanno una Tiger 800 XC e i relativi prezzi.

Non dimenticare…

Passaporto: con una validità di almeno sei mesi dopo la data di arrivo nel paese

Patente e permesso internazionale di guida

Documenti di immatricolazione della moto

Assicurazione: la tua polizza potrebbe non offrire copertura all’estero

Dollari americani: sarà più facile cambiarli in pesos cileni o argentini

Impara un po’ di spagnolo: basta qualche frase per semplificarti la vita

Cosa vedere?

Carretera Austral: una delle migliori strade al mondo per i motociclisti Adventure, attraversa rigogliose foreste pluviali dal clima temperato, costeggia i fiordi ed è circondata da vette innevate, maestosi ghiacchiai, interminabili pianure, un sinuoso fiume glaciale e vallate verdeggianti.

La costruzione della Carretera fu iniziata negli anni ’70 su volontà del generale Augusto Pinochet, il presidente cileno de facto in quegli anni.

Torres Del Paine: una Riserva mondiale della biosfera riconosciuta come uno dei parchi nazionali più splendidi del pianeta.

Bahia Lapataia nel parco nazionale Terra del Fuoco: il punto più a sud del mondo percorribile su strada. Suggerimento extra: fai un salto a Estancia Harberton per un panorama davvero mozzafiato.

Ruta 40: una delle strade più lunghe, selvagge e meno trafficate al mondo, parte dal confine boliviano e corre parallela alle Ande nel cuore della Patagonia oltre i campi di ghiaccio, fino a Puerto Natales e l’estremità del Sudamerica.

Penisola di Valdés: qui potrai ammirare pinguini, leoni marini e balene.

Ghiacciaio Perito Moreno: situato nel parco nazionale Los Glaciares, questo ghiacciaio è stato dichiarato Patrimonio dell’umanità ed è uno dei pochi che non si sta ritirando.