Ispirazione: Interview

DGR: chi dona di più si merita una Triumph

I vincitori ricevono i loro fantastici premi

Per inspirare e incoraggiare la raccolta fondi al DGR, i principali sostenitori hanno ricevuto fantastici premi. Triumph ha regalato una moto ai tre principali sostenitori della raccolta fondi e al vincitore del contest Ton-Up Final Sprint. Scopri come hanno raggiunto i loro obiettivi e ottenuto il premio in palio.

Michael Mancinelli – 1° posto

Al primo posto troviamo Michael, che ci racconta il suo DGR 2018 e qual è stato il suo contributo alla raccolta fondi globale.

“È stata un’esperienza fantastica. Sono estremamente orgoglioso di essere stato uno dei primi sostenitori di questa raccolta fondi; riunire così tante persone diverse a favore della salute mentale degli uomini e della lotta contro il cancro alla prostata è stato meraviglioso. Il raduno organizzato a Hamilton, in Ontario, Canada, da Jeff Campagna di Steeltown Garage Co. è stato un successo. Malgrado le temperature più basse del normale, uomini e donne si sono agghindati e riuniti per l’occasione, manifestando il loro pieno sostegno alla causa.”

“Mi sono avvicinato per la prima volta al DGR due anni fa, nel 2017. Sentivo che valeva la pena sostenere questa iniziativa. Ho avuto l’opportunità di partecipare all’evento insieme a mio padre, Joseph Mancinelli, che quell’anno è stato uno dei principali sostenitori. Abbiamo parlato dell’importanza di questa causa e di chi avrebbe usufruito delle donazioni.”

“La moto per me significa libertà. C’è qualcosa di speciale quando monti in sella, giri la chiave e senti il rombo del motore. Una sensazione davvero unica.”

Come premio, Michael ha scelto una Thruxton R 1200: “Come descriverla… WOW! Che moto. I dettagli, l’eleganza, la potenza… tutti questi aspetti danno vita ad un autentico capolavoro. Penso che non smetterò più di guidarla questa primavera e questa estate.”

“Stiamo già programmando l’evento del prossimo anno. Tutti coloro che hanno contribuito alla causa sono già pronti a dare il massimo per accrescere la consapevolezza e raccogliere fondi. Cercherò di essere fra i primi tre sostenitori anche al DGR 2019.”

Vincent Nicolai – 2° posto

Vincent raccoglie denaro per il DGR da tempo e sta facendo un ottimo lavoro. Nel 2017 ha raggiunto il terzo posto e ora il secondo: grazie al suo impegno sono state raccolte ingenti donazioni a favore della causa.

“L’anno scorso è stato il migliore. Sono riuscito a raccogliere donazioni da 60 persone in più rispetto all’anno precedente. Quest’anno punto al primo posto. Ogni anno organizzo un barbecue, ottimo per la raccolta fondi, e ricevo un enorme sostegno anche al lavoro. Sono riuscito a convincere ancora più persone a partecipare all’evento e a raccogliere a loro volta donazioni per la causa. Teniamo le dita incrociate, ma penso che quest’anno andrà persino meglio.”

Come premio, Vincent ha scelto una Triumph Bobber Black e sta già pensando agli accessori da montare per renderla ancora più unica: “Ciò che più mi piace di questa moto è proprio l’ampio potenziale per la customizzazione. Trovo sia perfetta così com’è, ma amo personalizzare le mie moto. Monterò un manubrio alto, mi farò preparare una sella custom da Corbin e modificherò anche airbox e scarico. Visto poi che devo farmi 130 km per trovare un benzinaio, metterò anche un serbatoio Speedmaster più capiente. Non vedo l’ora di iniziare.”

“Per il 2019 punto a classificarmi ancora fra i primi tre, ma la concorrenza è agguerrita e i giochi sono più aperti che mai.”

Rob Fowler – 3° posto

“La mia esperienza con il DGR 2018 è iniziata solamente due mesi prima dell’evento. Ho visto una pubblicità al Bike Shed e ho subito pensato che avrei potuto dare il mio contributo per fare la differenza,” spiega Rob. “Ho un amico che soffre di depressione da quando suo fratello si è tolto la vita. È una causa che molti di noi sentono fin troppo vicina.”

Rob è un attore del West End e stava portando in scena il musical Bat Out of Hell. “Ho parlato con i produttori dell’idea di mettere un appello al termine di ogni spettacolo. Ho pensato che i nostri spettatori sarebbe stati felici di fare la differenza con il loro contributo. Ho ricevuto un sostegno incredibile da parte dei produttori, che mi hanno molto aiutato a raccogliere donazioni per questa causa.”

Oltre a coinvolgere il suo pubblico, Rob ha sfruttato i suoi social media per accrescere la consapevolezza e mettere all’asta materiali di scena dello spettacolo per raccogliere ancora più denaro.

“Tendo a buttarmi a capofitto nelle cose!” ride Rob. “In questo caso ero più determinato che mai a fare tutto ciò che potevo per raccogliere fondi.” Arrivato il giorno dell’evento, Rob aveva raccolto poco meno di 10.000 sterline. Al termine della raccolta fondi, la cifra aveva raggiunto le 20.000 sterline.

“Mi sono reso conto che stavo salendo in classifica, ma ciò che più conta è sempre mostrare umanità ed essere veri gentiluomini. Pensavo che il termine fosse il giorno prima del raduno, perciò non avevo registrato subito le donazioni. Ho chiamato Vincent, che era un posto davanti a me in classifica, e gli ho spiegato il mio piano perché mantenesse la sua posizione per cui si era impegnato così tanto.”

“La cosa più importante in assoluto è la causa. Vincere la moto è stata una piacevolissima sorpresa. Non ho mai avuto una moto nuova di zecca, ma da sempre sono un grande fan di Triumph. Ho scelto una Thruxton R con livrea bianca. È una moto bellissima con un sound incredibile.”

Mark Brown – Vincitore del Final Sprint

Durante l’ultima settimana della raccolta fondi 2018, è stato aggiunto a sorpresa un ulteriore premio per il motociclista che avesse raccolto più fondi in quei sette giorni. La settimana è stata ribattezzata Final Sprint.

“Amo le moto da sempre. Purtroppo ho avuto esperienze dirette con i problemi di salute mentale fra gli amici e in famiglia. Salute mentale e depressione sono argomenti che gli uomini difficilmente affrontano. Grazie a iniziative come il DGR, parlare apertamente di salute mentale diventa più facile e accettabile,” spiega Mark.

“Steve Broholm, del DGR, mi ha chiamato e mi ha detto: ‘Hai vinto la moto.’ Pensavo fosse uno scherzo dei miei amici. Ero abbastanza scioccato; non ho mai vinto niente di così prezioso. Durante l’ultima settimana sono riuscito a convincere molte persone a fare donazioni, perciò sapevo di avere qualche chance, ma non pensavo di vincere davvero.”

Mark ha vinto una Thruxton R con finitura nera opaca e decalcomania “ton up…”: “Monta parecchi accessori dal catalogo Triumph e uno scarico custom. È una moto completa, con sospensioni top di gamma e tanto altro. Stavo dando un’occhiata al catalogo ma devo dire che è già perfetta così com’è.”

“Quest’anno sento la pressione di fare ancora meglio. Mi piacerebbe molto arrivare primo all’evento di Melbourne. L’anno scorso sono stato battuto e in gioco c’è il mio orgoglio. In realtà è una competizione assolutamente amichevole fra appassionati di due ruote. Non sono mai stato più felice di perdere in vita mia! Comunque ho già qualche nuova idea per il 2019 e spero di riuscire a raccogliere ancora più donazioni e scalare la classifica.”

L’evento 2019 sta per arrivare: scopri di più sul DGR e su come dare il tuo contributo. Leggi i particolari delle edizioni passate nelle storie qui sotto.