Ispirazione: Festival

Sei in forma per andare in moto?

Nove passi per andare lontano

“A volte, nella vita, fare una sosta permette di andare oltre. Lo stato di affaticamento dopo lunghe giornate in sella può farti commettere errori.” Sembra una citazione ispirata a Confucio, ma non è così.

I semplici suggerimenti di viaggio raccolti dalla girovaga motociclista Julia Sanders potrebbero fare la differenza tra un viaggio portato a termine in sicurezza e il ricordo sgradevole di un sogno di viaggio naufragato.

Julia, team leader GlobeBusters, ha dichiarato: “Essere in forma per andare in moto è qualcosa in della sola forma fisica. Si tratta di essere abituato a lunghe giornate in sella. Detto questo, più si è in forma, meglio è.”

Himalayas on a Triumph

1. Resta in forma. Ti aiuterà a migliorare le tue doti di resistenza, accorciando i tempi di recupero al termine di giornate faticose. In poche parole, la forma fisica riduce lo stato di affaticamento.

2. Fai stretching. Non importa la distanza, stare in sella a una moto impone l’uso di muscoli diversi da quelli utilizzati nella vita normale. Impara qualche esercizio di stretching, specialmente per collo, ginocchia e gambe.

Prepara il tuo fisico ad un lungo viaggio [/ didascalia]

3. Forma mentis È fondamentale. Fronteggiare condizioni insolite richiede livelli di concentrazione maggiori, comporta perciò maggiore fatica e stress. Abituarsi a lunghe giornate alla guida aiuta a restare rilassati e a ridurre il dispendio di energia mentale. La notevole di energia mentale richiesta dallo “stato di allerta” può stancarti velocemente.

4. Ascolta gli avvertimenti. Il fuoristrada su sterrato o ghiaia stanca velocemente e le braccia fanno male se ci si aggrappa al manubrio.

5. Esercitati a guidare sotto la pioggia. In caso contrario potresti irrigidirti e sprecare molte energie.

6. Fai delle soste quando affronti lunghe distanze. Una pausa serve a recuperare energie. Di sicuro, è meglio non avventurarsi alla guida in condizioni difficili, solo per arrivare prima. Potrebbe essere un errore pagato a caro prezzo.

Non sottovalutare la stanchezza [/ didascalia]

7. Pianifica la giornata. Concediti più tempo in caso di ritardi imprevisti e pianifica le soste. In questo modo eviterai di sentirti sotto pressione.

8. Prepara correttamente il tuo kit da viaggio e scegli un abbigliamento che ti ripari dal caldo, dal freddo o dal bagnato. Guidare regolarmente durante la fase che precede un viaggio ti aiuterà a valutare il kit da viaggio.

Valuta sempre le condizioni[/didascalia]

9. Autovalutazione. Sei stanco dopo aver tirato a far tardi? Troverai condizioni difficili a causa di inondazioni, neve, ghiaccio o sabbia? Sei stressato perché non riesci a trovare il tuo telefono? Se sì, rimanda la partenza a quando ti sentirai pronto per la sfida che ti aspetta.