Ispirazione: Meet ups

Esclusivo: un’esperienza con la Triumph Adventure Experience.

la Mecca dell'Off Road

Un grande sorriso compare sul viso della nostra guida mentre ci porta sulle strade dissestate dall’edificio principale della Adventure Experience.

Le ondeggianti Brecon Beacons si intravedono in lontananza, mentre la guida apre un cancello automatico oltre il quale ci aspettano una moltitudine di percorsi e sentieri.

Di Jim Leavak

“Uno dei tesori nascosti del mondo”

La nostra guida è Nick Plumb, capo istruttore della Adventure Experience, il cui sorriso ci fa capire che non vuole svelare troppi segreti di questa perla nascosta nel Galles sud-occidentale. Quindi perché non provare a fargli qualche domanda?

Triumph Adventure Experience

“Questo posto è uno dei tesori nascosti del mondo, dove tutto è magico”, è la sua unica risposta. Non aggiunge altro, perché sa che una volta lì, sarà il paesaggio a parlare.

Veniamo accolti da incantevoli montagne panoramiche, sconfinati spazi aperti, stretti sentieri boschivi, attraversamenti di ruscelli e immense praterie. È l’avventura che sogna ogni motociclista.

Superficie dall’aspetto lunare

“Toglie il fiato, non è vero?” domanda Nick, ma è più un’affermazione, mentre si prepara per guidarci all’interno di un modo che nemmeno immaginavamo potesse esistere fino a poco fa.

In pochi secondi ci ritroviamo nel bel mezzo di quella che sembra essere la scena in cui Neil Armstrong pronunciò la famosa frase “un piccolo passo per un uomo, un grande passo per l’umanità”, appena atterrato sulla Luna. Tratti a cielo aperto coperti di pulviscolo di carbone nero, perfetti per le Tiger, sono fiancheggiati da mini crateri e non aspettano altro che essere percorsi in sella ad una moto.

Già questo dovrebbe tentare qualunque motociclista amante dell’avventura degno di essere chiamato tale – anche solo per dire “Evvai, ho guidato una moto sulla luna”.

Procediamo, attraversando questa terra ondulata e lasciandoci alle spalle “lo spazio, l’ultima frontiera” per inoltrarci in un percorso selvaggio pieno di solchi profondi. Nick si accorge che sono un pochino nervoso, ridacchia e mi chiede candidamente “cosa può succederci alla peggio?”

Curvoni veloci e ripidi pendii rendono il terreno vario e accessibile.

Perfetto per le Tiger di Triumph

I percorsi e i sentieri variano da tratti semplici, ampi e di facilità elementare a quelli impegnativi, che potrebbero mettere in difficoltà anche i centauri più esperti. Andiamo avanti, questa volta addentrandoci in quella che sembra essere una foresta scandinava di conifere con infiniti ruscelli, lo scenario ideale per le Tiger e le Scrambler di Triumph.

“Stiamo scoprendo ogni giorno nuovi percorsi, alcuni dei quali sono appena più larghi di una Scrambler, alcuni scoscesi, altri più facili e alcuni che terminano addirittura con una strada cieca. Ci siamo imbattuti in una di queste l’altro giorno e alcuni dei ragazzi hanno dovuto fare mille manovre. Io invece sono riuscito a girarmi sul fango nella direzione giusta in un colpo solo. Il mio piccolo momento di gloria” afferma Nick sorridendo.

Nick vive a due cime di montagna di distanza dal centro e, nonostante si riferisca alla nuova sede centrale di Triumph Adventure, appositamente costruita nella città di Ystradgynlais, come al “lavoro”, sappiamo entrambi che è non è affatto così.

La prossima tappa è uno dei punti più spettacolari del luogo… dove si può godere una vista mozzafiato a 360° del panorama circostante – la vetta della montagna.

Triumph Adventure Experience

Qui gli occhi possono percorrere chilometri interi. Pen Y Fan, una delle montagne più alte del Galles, e Cribarth, anche conosciuta come il Gigante dormiente – una collina che ricorda quella del Parco Nazionale di Brecon Beacons – sono due delle attrazioni principali.

Provate questa esperienza!:

Prova la tua esperienza personale

Prenota ora

Dall’alto non è semplice rendersi conto delle dimensioni di questo paesaggio antropico, ma si può avere un’idea osservando i minuscoli escavatori che raccolgono quel che rimane dell’oro nero raschiato da strati ben visibili della parete della miniera esposta a cielo aperto. E mentre si allontanano per portarlo nella vicina laveria, qualcosa cattura la nostra attenzione: sono le ripide curve a doppia corsia che si estendono sopra questa enorme cavità nera. Sembra quasi un’autostrada segreta.

Nick mi dice: “Ti immagini percorrerla?” Ora puoi capire perché prima sorridevo”.

Le pecore si sparpagliano mentre ci impenniamo su per una scia di macerie nere, che di solito si trovano al Circolo Artico in Islanda, prima di raggiungere la cima di una tipica collina verde del Galles. Nick procede e quando sprofondiamo più volte sul terreno incomincio a temere che la nostra avventura sia giunta al termine, ma lui conosce bene la zona e ancora una volta avanza senza problemi con mio grande sollievo.

Non avevo mai immaginato che un paesaggio potesse essere tanto variegato. Ce ne andiamo con lo stesso sorriso con cui abbiamo incontrato Nick perché abbiamo potuto scoprire i segreti di questi magnifici posti e sappiamo che quando torneremo per il tour completo Adventure Experience sarà tutto ancora più eccitante.

Stretti sentieri boschivi con solchi profondi – una sfida per i migliori